Posted on

Don Michel Rodrigue, profeta per i nostri tempi. Breve antologia di messaggî celesti urgenti

Don Michel Rodrigue è un profeta per i nostri tempi. I messaggî che Dio Padre, Gesú, la Vèrgine Maria e l’arcàngelo Michele gli hanno affidato sono urgenti e vanno conosciuti.

Indice dell’argomento

INTRODUZIONE

Chi è don Michel Rodrigue

Don Michel Rodrigue è un sacerdote cattòlico incardinato nella diòcesi di Hearst-Moosonee in Ontario. Nel 2012 per ispirazione divina ha fondato nella diòcesi di Amos in Quebec, Canada, la Fraternità Apostolica San Benedetto Giuseppe Labre (fabl, fr.: Fraternité Apostolique Saint Benoàt-Joseph Labre), riconosciuta dal véscovo locale per «il servízio prioritàrio delle piccole comunità cristiane»[1].

Attualmente è in fase di ultimazione il secondo monastero della Fraternità. Don Michel è anche rettore e professore dello Studium San Giuseppe, un programma di corsi teològici che fino al 3 settembre 2020 (vedere lettera pastorale di mons. Gilles Lemay) erano canonicamente accreditati per il conseguimento dei gradi accadèmici del baccellierato in teologia.

Don Michel oltre ad avere una vasta preparazione teològica e una làurea in psicologia, ha ricevuto molti doni místici fin dalla tènera età tra cui: la locuzione interiore, la visione e la profezia. La sua preghiera ha ottenuto da Dio guarigioni, liberazioni e una risurrezione. Per informazioni biografiche piú estese rimando alla traduzione in lingua italiana delle prime dodici pagine dello scritto in lingua inglese di Christine Watkins intitolato “Take a virtual retreat with Fr. Michel Rodrigue” (“Sei invitato a fare un ritiro spirituale virtuale con Padre Michele Rodrigue”).

Il contenuto dei messaggî

I messaggî ricevuti da don Michel sono caratterizzati da uno spiccato caràttere profètico. In sostanza sono in piena concordanza con ciò che molti altri místici cattòlici hanno già trasmesso in mèrito a: Apostasia, Avvertimento, Grande Miracolo, Grande Tribolazione, Rifugî, Guerra, Trionfo del Cuore Immacolato di Maria (cfr. apparizione di Fatima), Era di pace[2]. Ciò in cui si distíngue don Michel è il consiglio da lui dato il 24 marzo 2020 con largo anticipo rispetto altri mistici cattolici:

  • di fare una scorta alimentare e ídrica di tre mesi[3],
  • di fare una confessione generale,
  • e consacrare la pròpria abitazione,
  • prima dell’ottobre 2020,
  • poiché nell’autunno 2020 ha inízio il «tempo dei disórdini per la Chiesa e per il mondo».

Perché è giusto prestare fede a questi messaggî

Come un bimbo io credo ai messaggî ricevuti da don Michel perché vi riconosco la voce di Dio Padre, di Gesù, della Vergine Maria e dell’arcàngelo Michele ed anche perché ho alcune ragioni che mi inducono a prestare ad essi una fede umana a prescíndere dalla valutazione dell’orígine dei messaggî. I messaggî ricevuti da don Michel, infatti:

  1. non contraddícono l’insegnamento bíblico: Dio, che invita a non disprezzare le profezie (1Ts 5,19-21) e che sempre avverte l’uomo di ciò che avverrà (Am 3,7; Gv 16,13) lasciando intatta la verità che il futuro è costruito dalla libertà umana (cfr. Dt 30,15-20; 1Ts 5,1-11; Mt 24,42-51; Ap 14,9-12; Ap 20,1-6), ci ha già parlato nella Bibbia degli eventi apocalittici presenti nei messaggî ricevuti da don Michel, e cioè di: Apostasia (cfr. Mt 24,15; 2Ts 2,3-7), Avvertimento (cfr. Mt 24,29-30), Grande Miracolo, Grande Tribolazione (cfr. Mt 24,21), Rifugî (cfr. Gn 7,1; Nm 35,24.30; Dt 19; Mt 24,16; Ap 12,6.14) Guerra (cfr. Dn 9,26-27;Mt 24,4-8; Ap 6,3-4), Trionfo del Cuore Immacolato di Maria ed Era di pace (Ap 20,1-6). Non ha indicato i tempi esatti del loro compimento riservandosi di farlo a suo tempo per mezzo dei suoi profeti (cfr. 5,1-5). Inoltre don Michel in base ai criteri biblici per discernere i veri dai falsi profeti (Dt 18,22; 1Cor 14,32; 1Ts 5,21; Gr 23,16-17; Gc 3,13-18) finora risulta essere un autentico profeta. Ricordo che don Michel il 30 Ottobre 2018 annunciò lo scatenarsi di “piaghe” a livello planetario ed esse hanno iniziato a realizzarsi con la pandemia da SARSCoV-2 scatenatasi alla fine del 2019 presumibilmente in Cina;
  2. non contraddícono l’insegnamento della Chiesa Cattòlica riguardante la fede e la morale;
  3. delineano uno scenàrio sostenuto sia dai media mainstrem che da quelli del dissenso in riferimento sulla situazione pandèmica da virus SARSCoV-2, sebbene da angolazioni contrapposte: una nuova ondata pandèmica è all’orizzonte, per cui sarà necessàrio adottare nuove misure per il suo contenimento; visto che la cura per il COVID-19 è stata bandita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in base ad una ricerca comparsa sulla rivista Lancet, poi dimostratasi falsa e che diversi paesi si sono adeguati all’OMS, compresa l’Italia[4], ci saranno necessàriamente molti morti perché i pazienti verranno trattati come se fossero affetti da polmonite interstiziale bilaterale invece che da trombo embolia polmonare[5]; la paura della morte indurrà molti ad accettare il vaccino contro la SARSCoV-2 che lo Stato mette a disposizione tra i tanti che sono stati sviluppati senza seguire i protocolli previsti per valutarne l’efficacia e la pericolosità. Addirittura il vaccino sviluppato dall’azienda americana di bioteconologie Moderna modifica il DNA umano e rende l’uomo un organismo geneticamente modificato (OGM); con molta probabilità si arriverà, se non all’òbbligo vaccinale, a forme di limitazione delle libertà individuali per chi rifiutasse il vaccino. È fàcile prevedere lo scatenarsi di disórdini sociali che potrébbero degenerare in guerra civile; siccome questa situazione sarà mondiale, è lecito pensare che queste guerre civili divengano mondiali e vedranno contrapposti gli eserciti dei poteri mondialisti e i partigiani della libertà variamente compresa.
  4. pòssono èssere compresi come un invito alla prudenza. Visti i tempi in cui viviamo, prudenza, infatti, non è aspettare di cómpiere quanto richiesto dai messaggî ricevuti da don Michel Rodrigue, attendendo il verificarsi degli eventi profetizzati, ma è, piuttosto, fare quanto da essi richiesto senza indúgio. Infatti, nel caso in cui le profezie non dovéssero realizzarsi, nulla avremmo a perdere dall’aver fatto quanto richiesto; molto, invece, avremo da soffrire se rifiutàssimo il da farsi e le profezie si dovéssero realizzare.

Don Michele, inoltre, è molto credíbile: oltre alla sua preparazione intellettuale, alla quale ho già accennato e alla profezia realizzata dello scatenarsi di “piaghe” a livello planetario, don Michel è una persona coerente con la fede cattolica professata, gioviale, equilibrato, in obbedienza ecclesiale, lavoratore indefesso per il Regno di Dio, nonostante gli otto infarti subiti.

Come accògliere e divulgare i messaggî

Appurati i motivi che giustíficano una nostra fede umana da dare ai messaggî ricevuti da don Michel, specifichiamo ulteriormente che essi vanno accolti e divulgati nel modo che ho indicato nel mio artícolo “Don Michel e i suoi messaggî catastrofici: se e come divulgarli”. Ciò per evitare la deriva del terrorismo spirituale, che in alcuni giustífica il rifiuto e in altri il terrore. Ebbene questa deriva non è ínsita nei messaggî ma nella mente di chi li fraintende.

Conclusioni

Concludendo, mi rimane solo da dire che i messaggî qui di séguito riportati, tratti dalla video registrazione di un ritiro predicato da don Michel dal 22 al 24 novembre 2019 presso la Gospa Prayer House, North Hills, California (USA) e scevri dei commenti dello stesso don Michel, sono una mia traduzione dall’inglese e aiútano a comprèndere mèglio il consíglio del 24 marzo 2020 dato da don Michel.

Flaviano Patrizi

MESSAGGÎ

25 dicembre 2009 (dopo il), Dio Padre

«Miei cari figlî e fíglie, il tempo sta per cómpiersi, la glòria del Mio Fíglio Vivente sarà manifestata a tutta l’umanità.

Le vostre preghiere sono preziose e i vostri sacrificî leníscono il dolore che sale dalle ànime dei giusti fino a Me. Ascoltate e udite il clamore di coloro che sono stati uccisi nel grembo delle loro madri e di coloro che sono stati uccisi e sacrificati nell’età della saggezza per servire mammona e il suo domínio tenebroso.

Beati voi per èssere qui riuniti nel nome del mio amato Fíglio Gesú. Ascoltate, servi Miei e conoscete la Mia volontà. Nemmeno un capello della vostra testa esisterebbe senza la Mia volontà.

Vedrete ciò che gli occhi dell’uomo non hanno ancora visto. Vedrete il segno glorioso di mio Fíglio risplèndere nel cielo e il fuoco dello Spírito Santo cadere sulla terra, rivelando lo stato delle ànime che vivono sulla terra.

Se l’umanità persevererà nella feròcia del peccato, seguirà il castigo.

Maria, Mia fíglia, ha già chiamato l’apòstolo degli ultimi tempi (don Michel, ndc). Ascoltate la mia voce (posta) sulle labbra della Madre vostra e del mio amato Fíglio e siate pronti a rispóndere al pianto di mia fíglia Maria. Lei è l’arca della nuova alleanza, la colonna di fuoco per la notte e la fresca rugiada del mattino per il giorno. E mio Fíglio Gesú è la roccia che aprirà la fenditura sul suo fianco per proteggervi dai serpenti degli ultimi giorni. Ricevete la Sua Misericòrdia e bevete le acque vive della salvezza.

Insieme, vi chiedo di fare tutto il possíbile per aiutare mio fíglio Michel a costruire il monastero (primo monastero, ndc) che formerà sacerdoti consapévoli dei tempi finali e rispondenti alla chiamata di mia fíglia Maria.

La coorte dei santi viene ora sulla terra con mia fíglia Maria e vostra nonna Anna (la mamma di Maria, ndc) per aiutarvi a chiedere l’intercessione di mio Fíglio. Non rifiuto nulla di ciò che Egli mi chiede. Lui ed Io siamo una cosa sola.

Ascoltate la mia voce… siate pronti… I sacerdoti preparati dal Monastero di San Benedetto Giuseppe Labre saranno quelli che serviranno i sopravvissuti che usciranno dal mio rifùgio. Moltiplicherò la chiamata al sacerdòzio per il mio servo fedele.

Presto i miei àngeli compiranno la mia volontà per voi e per il mondo. Seguirete le luci davanti a voi[6]. Sono i miei àngeli!

Vi amo attraverso il Cuore del mio Fíglio prediletto e il sòffio dello Spírito Santo.

Siate benedetti!

Vostro Padre».

5 gennaio 2017, Dio Padre

«Sono passati cínque anni da quando ti ho stabilito in questa terra di Amos a Saint-Dominique-du-Rosaire. Ho scelto voi come evangelizzatori nello stesso modo in cui ho scelto il mio fíglio Doménico. Contemplate, meditate sulla Parola e sui Santi Misteri di mio Fíglio Gesú. Sono Io che gli ho dato il suo Nome, il Nome che salva dai tormenti del Maligno. Pregate e, seguendo i suggerimenti del mio Spírito Santo, insegnate e proclamate, in tempi favorévoli e in tempi sfavorévoli, a questo mondo che contínua a cercare risposte.

Ti starai chiedendo perché così tanti santi ti assístono? Desídero che, attraverso loro, tu possa entrare nell’intimità del mio mistero d’amore per te. Guarda ad essi: Benedetto Labre, fíglio dell’Adorazione e della Passione di mio Fíglio; Giovanni Maria Vianney, che nel sacrifício, ha vissuto il sacerdòzio único di mio Fíglio attraverso la riconciliazione e la penitenza per i peccatori; Teresa d’Avila che era infiammata dall’amore per mio Fíglio e desiderava diffóndere lo spírito di preghiera per il rinnovamento della vita cristiana e il vero apostolato nel mio Santo Spírito.

Sì, tu sei davanti al presepe, davanti a mia fíglia Maria, che ho scelto, che ho protetta per èssere la Madre del Fíglio mio Gesú. Egli te la diede come Madre. Ecco qui tu sei davanti a Giuseppe che ho chiamato e gli ho dato la gràzia per mia misericòrdia di èssere padre a somiglianza di Me.

Fígli miei, non giudicate in base al mèrito o al dono. Solo l’amore che avete l’uno per l’altro parla della verità dei vostri doni. Siate la fiamma che brúcia davanti al Tabernàcolo, la fiamma che porta il segno della presenza di mio Fíglio e la potenza della sua amorévole umiltà. Siate il rifúgio del Cuore di Gesú, che tanto ha amato il mondo. Siate vigili e restate pronti!

Preparate la terra che vi ho dato per la sémina. Iniziate i lavori di costruzione, per quanto úmili pòssano èssere, e i miei àngeli provvederanno…

Il mio Giorno arriverà e tutta la verità sarà resa nota. L’orgóglio dei forti sarà spezzato. Voi siete portatori di un segno attraverso il mistero della Natività di mio Fíglio. Voi siete portatori del segno della Pentecoste che presto rivelerà la cecità dei cuori di pietra. Restate pronti, preparàtevi con la preghiera e il digiuno per il Grande Giorno della Fede. Non cercate né il giorno né l’ora! Tutto viene dalla Mia misericòrdia; l’ora appartiene a Me e il Giorno sta per arrivare! Io sono il Signore!

A voi, famíglie: il mistero del Natale vi mostra l’accoglienza della Parola, la Vita nell’esémpio di Maria e di Giuseppe. Meditate su questo mistero e vivete nell’obbedienza a mio Fíglio. Insegnate ai vostri figlî a pregare, a condivídere, a capire il vero amore. Insegnate loro il perdono col ricévere il perdono di mio Fíglio. Insegnate loro a rispettare i loro fratelli (di sangue, ndc), così come i loro fratelli e sorelle umani.

A voi, figlî e fíglie miei consacrati: siate in unione di cuore con mio Fíglio a somiglianza di Maria che unì il proprio cuore al suo col porre tutta la sua vita nelle mie mani. Come Lei, collaborate all’òpera di salvezza che fu annunciata dagli àngeli ai pastori.

Ai Miei figlî di predilezione e a tutti i Miei sacerdoti: poggiate la vostra testa sul Cuore di mio Fíglio e vi raccoglierete i segreti della salvezza, la forza della liberazione e l’incomparàbile dolcezza della guarigione. Perseverate nell’amore recíproco. Verranno giorni in cui soltanto coloro che appòggiano la testa sul Cuore di mio Fíglio sapranno discérnere le trame e gli schemi del diàvolo e manifesteranno la luminosa vittòria di mio Fíglio .

A tutti voi che ho creato per amore, avvicinàtevi a Gesú. Venite a ricévere la giòia alla fonte della salvezza. Egli è presente per voi in tutti i Tabernàcoli del mondo. Venite a Lui.

Vi benedico. Dio Padre».

Settembre 2017, Dio Padre

«Preparati, Fíglio Mio».

«Per cosa, Padre?».

«Hai un secondo (monastero) da costruire».

«Sii consapévole perché questo messàggio è molto importante. Costruirai il secondo monastero quando verrà la Tribolazione… Lo costruirai alla fine del mandato di Trump. Ciò significa che nel 2020 dovrà essere costruito».

6 aprile 2018, Dio Padre. L’Avvertimento

«Figlî miei,

ascoltate la mia voce. Ascoltate le mie parole pronunciate dal mio amato Fíglio Gesú. Lui è la mia Parola che consola, guarisce e salva.

Non abbiate paura di questo tempo. “Io Sono Colui che Sono”, e non lascerò mai cadere un capello dalla vostra testa senza il mio consenso.

Molti di voi hanno paura e cercano la data del momento nel quale interverrò in questo mondo[7]. Mio Fíglio è colui che manifesterà la sua glòria quando arriverà il momento. In Lui tutto sarà compiuto. Le vostre preghiere e i vostri sacrificî, uniti a quelli di mia fíglia Maria e offerti in riparazione con il Sacrifício di mio Fíglio, sàlvano il mondo. Una preghiera sèmplice e úmile può colpire Sàtana. Non lasciate che i vostri cuori síano turbati. Ascolto le vostre preghiere.

In verità vi dico: il mio amore misericordioso agirà conformemente alla Redenzione offerta dal mio Fíglio prediletto. Non vóglio la morte e la dannazione per nessuno di voi.

Così tanta sofferenza, così tanta violenza, così tanti peccati vèngono commessi ora sulla Terra da Me creata. Sento le grida di tutti gli infanti e i bambini che vèngono uccisi dal peccato dei Miei figlî che vivono sotto il domínio di Sàtana. Non ucciderai!

Pregate e siate fiduciosi, non vòglio che siate come quelli che non hanno fede e che tremeranno durante la manifestazione del Fíglio dell’Uomo. Al contràrio, pregate e gioite e ricevete la pace data da mio Fíglio Gesú.

Conosco voi, i vostri figlî, la vostra famíglia. Sento anche le richieste del vostro cuore. Pregate per questo Giorno della mia misericordiosa tenerezza, che sarà riversata nella manifestazione di mio Fíglio Gesú.

Quale dolore quando, dopo aver rispettato il líbero arbítrio di ciascuno e pur continuando a farlo, sono costretto a dovere dare un Avvertimento, sebbene anche esso sia una manifestazione della mia Misericordia. Siate pronti e vigilanti per l’ora della Mia Misericòrdia».

30 ottobre 2018, Dio Padre

«Fíglio mio, ascolta e scrivi. Esigo che questo messàggio sia comunicato a tutti e ovunque hai predicato: Stati Uniti e Canada.

Ti ricordi la notte in cui Padre Pio ti portò in cielo per vedere la Sacra Famíglia? Era un insegnamento per te e per le persone che ti hanno ascoltato. Era anche un segno per ricordare la notte in cui il mio amato Fíglio Gesú nacque al mondo.

Ricorda come il mio evangelista Matteo scrisse sotto l’ispirazione divina dello Spírito Santo, come la stella si fermò sul luogo dove giaceva mio Fíglio Gesú (cfr. Mt 2,9 ndc). Era un segno per i magî e oggi è un segno per voi: per tutti i cristiani e per tutte le nazioni. La Sacra Famìglia è il modello sul quale ogni famíglia deve conformarsi.

Esigo che ogni famíglia che riceve questo messàggio àbbia una rappresentazione della Sacra Famíglia nella pròpria casa. Può essere un’icona o una stàtua della Sacra Famíglia o una mangiatòia permanente in un luogo centrale della casa. La rappresentazione deve èssere benedetta e consacrata da un sacerdote.

Come la stella, seguita dai magî, si fermò sopra la mangiatòia, cosi il castigo dal cielo non colpirà le famíglie cristiane devote e protette dalla Santa Famíglia.

Il fuoco dal cielo è un castigo per l’orríbile crímine dell’aborto e per la cultura della morte, per la perversione sessuale e la cupidígia sull’identità dell’uomo e della donna. I miei figlî cércano i peccati della perversione sessuale più della vita eterna. L’aumento delle bestémmie e della persecuzione contro il mio giusto pòpolo mi offende. Il bràccio della mia giustízia si stenderà ora. Essi non ascóltano la mia Divina Misericòrdia. Ora devo lasciare che accàdano molte piaghe[8] per salvare il maggior número possíbile di persone dalla schiavitù di Sàtana.

Invia questo messàggio a tutti.

Ho dato a san Giuseppe, mio rappresentante e protèttore della Sacra Famíglia sulla Terra, l’autorità di protèggere la Chiesa, che è il Corpo di Cristo. Egli sarà il protettore durante le prove di questo tempo. Il Cuore Immacolato di mia fíglia Maria e il Sacro Cuore del mio Amato Fíglio Gesú, insieme al Cuore Casto e Puro di san Giuseppe, saranno lo scudo della vostra casa, della vostra famíglia e del vostro rifúgio durante gli eventi pròssimi.

Le mie parole sono benedizione per tutti voi. Chiunque agisce secondo la mia volontà sarà al sicuro. Il forte amore della Sacra Famíglia si manifesterà a tutti.

Sono vostro Padre.

Queste parole sono mie!»

13 novembre 2018, Dio Padre

«Figlî miei, presto entrerete nel tempo dell’Avvento. È un período di conversione e di preparazione per la celebrazione della nàscita di mio Fíglio Gesú. È un tempo di giòia per i miei figlî fedeli. Per altri è un tempo di ànsie e di spese nello spírito di Mammona, che vuole cancellare il Natale.

Vòglio distribuire per voi molte gràzie del mio Amore alle vostre famíglie. Mettete una mangiatòia in casa, in un posto centrale che sia alla vista di tutti. Da questo presepe verranno molte benedizioni di conversione per i vostri figlî.

Il Natale è anche un momento nel quale il mio amore concede a molte ànime nel purgatòrio l’ingresso in Cielo. Pregate per i vostri parenti e per le ànime che non hanno nessuno che preghi per loro.

Ho scelto il vostro paese (gli Stati Uniti, ndc) per una grande missione nel mondo. Onoro la consacrazione della vostra nazione fatta dal vostro primo presidente. Molte benedizioni sono su di voi in questo período dell’Avvento e per tutto il tempo del Natale.

Il tempo d’Avvento e la pròssima Festa della Natività del mio amato Fíglio Gesú prefigúrano i tempi che stanno per venire. Seguite le letture quotidiane della vostra liturgia cattòlica e capirete molte delle mie azioni e molti degli eventi pròssimi.

La mia benedizione è su di voi con l’amore di mio Fíglio Gesú e la pace del mio Spírito d’amore.

Vostro Padre».

2018, Dio Padre

«Imparate a guardare con gli occhî della fede e lo Spírito Santo vi rivelerà la mia presenza, i miei segni e la mia Parola che non passerà senza èssersi compiuta.

Guarda la Terra: il peccato si abbatte sulle persone; a cáusa delle offese dei miei figlî la mano della misèria li ferisce; Sàtana devasta cuori e cuori vicini alla mia gràzia; gli uòmini agíscono sotto l’impulso della tentazione e dei desiderî disordinati, séguono le loro passioni alimentate dai cattivi desiderî, l’avidità li blocca.

Guarda: molte persone pènsano di èssere dei; manípolano la vita nel suo genoma; promúlgano leggi sull’aborto e l’eutanasia; Sàtana usa la loro scienza per raggiúngere i suoi fini e contro la mia volontà integra la forma dei corpi[9]. Sono ricettacoli di Sàtana per avvelenare, inquinare la vita e diffondere la sua presa. L’avidità, la gelosia, l’òdio e i demonî spezzano i cuori. Il dolore blocca e degrada l’intelligenza.

Guarda e vedi: non sono in ritardo; tutto è in movimento. Non dire che ti ho dimenticato. Gli elementi parleranno. I miei àngeli e i miei santi sono già con te per aiutarti e protèggerti. Sono pronti per la loro missione sulla Terra. Mia fíglia, madre del mio amato Fíglio e madre vostra, uscirà dalla fenditura della roccia per portare dentro i miei figli fedeli. Mio Fíglio sarà riconosciuto per la manifestazione della Sua glòria che illuminerà il cielo e nessuno potrà sfuggirgli. Egli confonderà l’iniquità e il male eretto nelle strutture delle vostre società.

Vengo nella potenza della Mia misericòrdia. Fuoco, acqua, aria gelida e rovente richiederanno grandi sacrificî fino al momento in cui la preghiera sorgerà dalla terra a Me. Soltanto la preghiera unita all’Immacolato Cuore di Maria vi unirà al Cuore di mio Fíglio Gesú e calmerà le piaghe dell’avidità degli uòmini manipolati dal diavolo.

Dio Padre».

2018, Dio Padre, per la Fraternità Apostolica di San Benedetto Giuseppe Labre

«La freddezza del peccato nel cuore, le fiamme dell’odio e della guerra, i disòrdini interiori, i venti devastanti: tutto questo è sotto la mia autorità. Nessuno ne è raggiunto senza il mio permesso per tornare a Me. Che tristezza quando devo rispettare la libertà e arrivare alla sentenza dell’Avvertimento. Anche questo fa parte della mia misericòrdia».

3 gennaio 2019, san Michele Arcàngelo

«Michel, hai portato il mio nome fin dal giorno del tuo battésimo, che fu celebrato nella chiesa parrocchiale di San Michele. Io e te siamo legati dalla Volontà del Padre e dal Prezioso Sàngue di Gesú, che ha salvato il mondo dall’orrore del peccato. Attraverso il Corpo Santo di Cristo, che è la Chiesa Cattòlica, serviamo l’Único Salvatore.

Vengo quale messaggero dell’Eterno Padre per la Fraternità Apostòlica di San Giuseppe Benedetto Labre e per tutti quelli che ascolteranno questo appello.

Più e più volte in passato la Santíssima Madre di Dio ha invitato l’umanità a pentirsi e a ritornare a suo Fíglio Gesú.

Le vàrie apparizioni in tutto il mondo hanno rivelato la necessità di ritornare a Cristo per mezzo della confessione del peccato, la rècita del Rosàrio e una sincera pietà verso la Santa Eucaristia. Diversi messaggî fúrono inviati all’umanità per métterla in guàrdia contro il Comunismo e l’ateismo pràtico che stàvano invadendo il mondo e le società.

Le perversioni e le bestémmie degli uòmini contro Dio e contro la vita, in tutte le sue forme, si sono moltiplicate a tal punto che la purificazione è ora necessaria.

Rinnovate la vostra consacrazione ai Santi Cuori di Gesú e Maria! Tutti quelli che hanno portato a casa la Sacra Famíglia e il presepe Natalízio saranno protetti. Prestate attenzione al tenere vivo il vostro cuore apprezzando tutte le meravíglie che il Signore ha fatto per voi lungo tutta la vostra vita.

Una grande oscurità avanza sul mondo e presto gli occhî dei figlî di Dio vedranno come la Terra è contaminata dal peccato. Le ànime càdono all’inferno come piòggia. Dio visiterà il Suo popolo. Bisogna èssere in stato di gràzia per ricèvere la salvezza. Pòssano coloro che non sono battezzati richièdere il Santo Battésimo per la salvezza che spèrano. Pòssano coloro che sono battezzati riscoprire uno stato di gràzia, se lo hanno perso per il loro peccato. Assicuràtevi, quest’anno, di fare una confessione generale lasciando che i Comandamenti di Dio illúminino la vostra vita per poi confessare tutti i vostri peccati commessi o omessi.

Riprendete la preghiera del Rosàrio. Pregate con la Parola di Dio. Continuate a digiunare, se possíbile, il Mercoledì e il Venerdì per la salvezza dei peccatori.

Alla Fraternità Apostòlica di San Benedetto Giuseppe Labre ricordo che il carisma della guarigione e della liberazione si esèrcita innanzitutto con il digiuno e la preghiera.

A tutti dico: Siate fedeli! Non fàtevi fuorviare dalle false dottrine del diàvolo. Pregate gli àngeli di Dio, che sono i vostri guardiani e protettori. Chiedete l’intervento degli esèrciti celesti in questo tempo, che è vostro. Vedrete il potere di Dio manifestarsi nella debolezza. Io e tutti gli àngeli con me siamo qui per difèndervi e protèggervi dagli assalti del maligno.

La benedizione del Padre, del Fíglio e dello Spírito Santo vi accompàgnino.

D’ora in poi viene l’ora e si avvicina il giorno nel quale vedremo la salvezza di Dio. State attenti! Oggi più che mai preghiamo con la Madre di Dio perché sórgano gli apòstoli degli últimi giorni!

Gràzie per aver risposto alla chiamata del Signore.

San Michele Arcàngelo».

14 maggio 2019, Dio Padre

«Miei cari figlî, vòglio ricordarvi il motivo per cui vi ho dato un àngelo custode.

Ognuno ha un santo àngelo dal giorno in cui foste creati nel grembo di vostra madre fino a quando non vi presenterete davanti a Me per il vostro giudízio particolare, dopo la vostra morte. Vi ho dato questo santo àngelo, il vostro custode, per protèggervi, per difèndervi e per guidarvi: protèggervi dai perícoli di questa vita e dagli errori che pòssono condurvi alla morte; difèndervi dagli spíriti maligni delle tènebre che vògliono separarvi da Me per tutta l’eternità; guidarvi sul sentiero dell’osservanza dei miei Comandamenti di vita e pregare con voi e per voi al fine di suggerirvi ciò che è buono, ciò che è giusto. Quale essere di vera giustízia e d’amore proveniente da Mio Fíglio Gesú, muoverà il vostro cuore e la vostra volontà a seguirLo.

Mi rattrista che non chiediate aiuto al vostro àngelo custode. Voi non pregate con lui, ignorate la sua protezione e la missione che gli ho affidato per voi!

Ora il tempo bussa alla vostra porta e solo il vostro àngelo custode vi guiderà sulla via di un rifúgio[10], il vostro luogo sicuro, il rifúgio che ho preparato per voi, un rifúgio del Mio amore, proveniente dal Cuore di Gesú, Mio Amato Fíglio.

Pregate il vostro àngelo custode e tutte le ànime del cielo. Una battàglia qui sulla Terra e nel cielo si scatenerà presto in questo tempo tormentato alla fine della Tribolazione. Alla fine si realizzerà il Trionfo di Mia figlia, Maria, come Lei vi ha promesso!».

11 ottobre 2019, Maria, “Nostra Signora di Knock” (cappella dell’apparizione di Knock, Irlanda)

Rapprentazione dell’apparizione di Knock (Irlanda) nel santuario di Nostra Signora di Knock.

«Miei cari figlî, sono qui con voi per avvertirvi su ciò che presto accadrà sulla Terra. Ecco qui la presenza di Mio Fíglio sull’altare del suo sacrifício, prefigurato dall’agnello di cui parlava il profeta Isaia, l’agnello del sacrifício per la salvezza del mondo, l’agnello del Mistero Pasquale. Nel mistero dell’Eucaristia è anche presente il Corpo della Chiesa: come militante nel cammino sulla Terra, come sofferente nella purificazione del Purgatòrio e come gloriosa nei suoi santi in Cielo.

La Chiesa è il corpo místico di Cristo. È presente sull’altare della Croce nel Corpo di mio Fíglio Gesú.

Come vostra Madre sono venuta qui con Giuseppe, patrono della Chiesa e vostro. Egli è il vostro difensore contro le òpere malvàgie di tutti quelli che hanno tradito Gesú.

È presente anche la figura di Giovanni l’evangelista e apostolo. Egli fu scelto ai piedi della Croce da mio Fíglio Gesú per protèggermi da quel giorno fino al giorno della mia Assunzione in Cielo. Egli è qui come rappresentante di tutti i miei figlî fedeli e consacrati. Egli è l’antítesi di colui che ha tradito Gesú.

Giuseppe, io e mio Fíglio, l’Agnello di Dio che tòglie i peccati del mondo, siamo il vostro modello di famíglia fedele del Padre Eterno. Aprite gli insegnamenti della Santa Tradizione della Chiesa riguardo agli insegnamenti trasmessi da Giovanni, il mio apostolo adottivo. Aprite le sue lèttere e il libro dell’Apocalisse. Presto capirete ciò che è stato scritto e visto nella sua visione.

La Chiesa sarà sacrificata cosi come lo fu mio Fíglio. I miei fedeli soffriranno prima di entrare nei luoghi preparati per voi.

La Croce dell’Agnello risplenderà presto sulla Terra e su ogni persona. Vedranno le loro coscienze, quando vedranno l’Agnello di Dio sulla croce. Sarà il Giorno della loro illuminazione!

Il mio atteggiamento di preghiera, in piedi e con lo sguardo alzato e in attesa a braccia aperte, è per la venuta del Giorno dell’Avvertimento per tutti. L’atteggiamento di preghiera mostrato da Giuseppe insegna alla Chiesa ciò che deve capire adesso: preghiere, penitenza… penitenza.

L’ultimo apostolo sulla terra rappresenta la gerarchia della Chiesa in questi giorni di confusione. Soltanto i veri insegnamenti che risàlgono agli apòstoli e che sono stati trasmessi dalla Tradizione viva della Chiesa come rivelati dallo Spírito Santo, che è l’anima della Chiesa, il Suo santificatore, vi proteggeranno dai falsi profeti e dal falso insegnamento del loro peccato. Questo insegnamento appartiene a Sàtana, che si è infiltrato in terra nel corpo geràrchico místico di mio Fíglio.

Io chiamo gli apòstoli dei tempi finali. Sorgete con cuore úmile, con vite obbedienti e dedicate a mio Fíglio Gesú. Ascoltate quello che ho detto a La Salette[11] e ad Akita[12]. Il tempo sta arrivando. Siate pronti. Confessate i vostri peccati. Andate al confessionale, digiunate e pregate il Rosàrio, che vi salverà dalle insídie del diàvolo.

Pregate i vostri àngeli custodi. Venite ad adorare mio Fíglio nel Santíssimo Sacramento dell’Eucaristia. Meditate sulle parole di mio Fíglio, l’Agnello di Dio, (poste) nel Vangelo di Giovanni e nel suo libro dell’Apocalisse.

Alla fine, vi prometto il Trionfo del mio Cuore Immacolato.

Nostra Signora di Knock».

13 ottobre 2019, Gesú (cappella dell’apparizione di Knock, Irlanda)

«Io sono l’Agnello di Dio. Presto aprirò i sette sigilli per adémpiere la volontà del Padre mio.

Chiunque accòglie voi, accòglie Me e accòglie la benedizione del Padre mio.

Quando guardi l’Ostia, vedi il mio Corpo e il mio Sàngue; vedi il mio volto che ti viene presentato come pane bianco e splendente. Sono il Pane della Vita per ognuno. Chi mangerà questo Pane di Vita risorgerà l’ultimo giorno.

Una grande oscurità sta arrivando ora sul mondo: un’oscurità di peccato, di misèria, di Sàtana, che cercherà di sfigurare il volto del mio Corpo, che è la mia Chiesa. Cercherà di sfigurare il mio volto bianco nella Santa Eucaristia con un sacrilègio abominévole.

In quel momento, il tempo scadrà: un grande disastro travolgerà il mondo, come mai prima d’ora. Roma cadrà. Sàtana non prevarrà mai sul mio giusto e fedele resto.

Il segno sarà in cielo e la mano del Padre mio sbaraglierà le tènebre di Sàtana, il suo falso profeta e i suoi accoliti.

Il sigillo sarà rotto. Preparàtevi per questo giorno. Mia Madre proteggerà i miei giusti ovunque nei rifugî preparati dal suo Cuore Immacolato.

Fíglio mio Michel, dovrai caricare sulle tue spalle grandi responsabilità. Sappi che il fardello sarà leggero e che la giòia dei miei figlî sarà grande. “Beati gli invitati al banchetto di nozze dell’Agnello!” (Ap 19,9, ndc). Io li amo e li proteggo; li nutro, li benedico. Non temeranno il flagello del nemico.

Il vostro Salvatore, il vostro amico, Gesú».

23 novembre 2019, Dio Padre (casa per ritiri Gospa)

«Miei caríssimi figlî, quale Padre vostro vàglio ringraziare tutti coloro che sono venuti a questo ritiro. Ogni volta che vi radunate in questa casa benedetta di mia fíglia Maria, compiacete il mio Cuore e il Cuore di mio Fíglio Gesú. Oggi vòglio riaffermarvi la mia presenza e la mia benedizione. Io e mio Fíglio concederemo molte gràzie a voi, alle vostre famíglie e ai vostri amici. Il ministero della guarigione che il mio sacerdote vi offrirà darà molte gràzie per la vostra salute e la vostra ànima.

Devo avvertirvi che molti cércano la data del mio intervento in questo mondo. Queste curiosità non corrispóndono alla gràzia della mia cura per voi. Ho detto molte volte che proteggerò i miei figlî durante i giorni della tribolazione e dell’oscurità. La protezione dei miei àngeli, i rifugî che ho preparato per voi, il dono dell’illuminazione delle coscienze ad opera del mio Santo Spírito d’amore e la gràzia única della salvezza di mio Fíglio Gesú sono sufficienti per calmarvi e darvi pace. Cercate prima il regno dei cieli e tutto il resto vi sarà dato! Gesú ha detto che non sarete mai òrfani… mai abbandonati.

Io sono il Padre vostro e mio Fíglio il vostro Redentore e su di voi è il mio Spírito d’Amore. Non abbiate paura! Non abbiate paura! Come nutro gli uccelli e vesto i giglî del campo, cosi proteggo voi. Non lasciate che i vostri cuori síano turbati col farli vagare sul sentiero di una curiosità fuori luogo che vi renderà ansiosi. Quando fate questo, state pensando come il mondo, ed è Sàtana che cerca di infiltrarsi e influenzare il vostro pensiero.

Voi già sapete dall’insegnamento di mio Fíglio Gesú che sarete in grado di discérnere la mia azione dai frutti che produrrà. Conoscete i frutti dello Spírito Santo e conoscete la mia attenzione e il mio amore. Sì, figli Miei, i tempi sono vicini e in arrivo; ma per voi è imperativo che consegniate tutto e in particolare i vostri pensieri a mio Fíglio Gesú.

Ora preparàtevi e siate pronti con la preghiera, il digiuno e l’agire caritatévole, come mio Fíglio vi ha insegnato. I tempi che vèngono sono un tempo di speranza. Alla fine, ci sarà il Trionfo di mia Fíglia Maria.

Vostro Padre».

10 gennaio 2020, Maria

«Miei cari figlî, vi siete riuniti per pregare a favore delle famíglie della Fraternità Apostòlica di San Benedetto Giuseppe Labre e per tutte le famíglie della Terra. Vi offro il dono di trovare pace, di guarire le ferite e di liberare voi stessi e i vostri figlî dal maligno recitando il Rosàrio nelle vostre famíglie. Ritornate alla preghiera del Rosàrio. Questa è l’arma che vi ho dato per incatenare il male e sconfíggerlo.

Ogni volta che meditate sui misteri del Rosàrio, non solo avete salvato molte ànime dall’inferno ma guarite la vostra e permettete allo Spírito Santo di scacciare le tenebre.

Vi ripeto con tutta la mia tenerezza di Madre: tornate alla preghiera del Rosàrio che placherà il vostro cuore e vi preparerà per il Giorno di mio Fíglio.

Vi amo. Vostra Madre».

13 febbraio 2020, Maria

«Miei cari figlî, sono l’Immacolata Concezione, Maria, vostra Madre.

Devo avvertirvi del tempo di prova e del tempo della “tribolazione minore” che dovete attraversare[13] prima di entrare nel rifúgio permanente preparato da mio Fíglio e da me per salvarvi dalla morsa dell’esèrcito di Sàtana.

La prova inizierà con l’agitazione e la confusione nelle coscienze dei miei figlî. False dottrine e falsi profeti cercheranno di distrarvi da mio Fíglio Gesú. I falsi profeti eseguiranno grandi segni in forza del potere satànico. Questo tipo di segni pòssono durare solo un tempo inferiore ai tre giorni. Con questa esibizione essi allontaneranno molti miei figlî dai veri insegnamenti della Chiesa. Inoltre, all’interno della Chiesa, riusciranno ad aggirare l’insegnamento del Vangelo e il vero rapporto con il vostro Redentore, nascondendo il suo Nome e istituendo un pròprio gènere di ministero sostitutivo.

Vi sarò Madre e, come per i discepoli e gli apostoli riuniti intorno a me dopo la morte di mio Fíglio, sarò il vostro rifúgio per protèggervi.

Vi benedico e chiedo a Giuseppe di èssere con voi!

La Madre Santíssima».

24 marzo 2020, lettera di don Michel Rodrigue

A tutti i membri della Fraternità Apostolica di San Benedetto Giuseppe Labre:

«Cara fraterna famíglia,

vengo oggi a dirvi che sono con voi con tutto il cuore. Voi lo sapete, sono arrivato dalla Califòrnia per la bella festa di san Giuseppe! È stato lui a protèggere il mio viàggio e con giòia vi dico che di ciò ho diversi segni.

Sin da allora, sono stato al monastero con i miei fratelli e mia sorella Denise per osservare le raccomandazioni obbligatòrie per la quarantena di 14 giorni. Signífica che ritornerò il 2 di aprile. Con il gruppo qui celebriamo e preghiamo il Signore in unione con voi. Per ora, vòglio dirvi che mi sento molto bene.

Da tempo il mondo conosce una situazione stòrica singolare che ha messo a confronto tutte le nazioni. È il caso del Canada, del Quebec e di ognuno di noi.

Tuttavia, nella gràzia di Dio, sappiamo che questa situazione è transitoria. Sappiamo anche che il Padre Eterno ci ha chiesto di costruire il pròssimo monastero nell’estate del 2020 e che, allo stesso tempo, si apre il tempo dei disórdini per la Chiesa e per il mondo. Quello che stiamo vivendo oggi conferma che dobbiamo èssere attenti ai segni dei tempi ed èssere quindi pronti a rispóndere alle chiamate di Dio.

Già la maggior parte delle diòcesi del Québec hanno annunciato che i servizî religiosi della Settimana Santa non avranno luogo. I cattòlici sono invitati a unirsi alle Messe celebrate in privato e a chièdere a Gesú di venire loro con la Comunione spirituale! Entriamo in un silènzio ecclesiale che ricorda il silènzio di Gesú davanti alla Croce. Questo è un tempo íntimo tra Gesú e il Padre, dove la croce si erge come segno della sua morte imminente, ma che si trasformerà attraverso di Lui in un segno di Salvezza. Dopo questo período di detenzione obbligatoria (per il COVID-19, ndc), la vita riprenderà il suo corso. Il período estivo aprirà una finestra di tempo nella quale saremo in grado di prepararci bene per la próssima prova… quella di stare con Gesú sulla croce. Non possiamo vedere la Croce Gloriosa senza incontrare la croce con Gesú.

Consideriamo questo tempo come un primo mònito che ci permette di concentrarci su ciò che il Signore ci ha già detto in passato.

Ora dovete consacrare la vostra casa o il vostro appartamento all’Eterno Padre attraverso il Sacro Cuore di Gesú e di Maria se non lo avete fatto. Dobbiamo benedire regolarmente i nostri luoghi, le nostre case, con acqua santa esorcizzata.

Durante questa estate, avrete bisogno di preparare un approvvigionamento alimentare per un período di tre mesi, anche di acqua potàbile[14]. Dovrete fare la vostra confessione generale prima dell’autunno. La preghiera del Santo Rosàrio, di San Michele Arcàngelo e quella dei vostri àngeli custodi sarà il vostro conforto, la vostra forza, la vostra protezione.

Ovviamente, con la gràzia di Dio, costruiremo nella pròssima estate. Tutto ciò che dico sarà fatto durante questa finestra di tempo (estiva) in cui avremo bisogno anche di voi come collaboratori per preparare la terra, l’Arca che Dio ci ha dato.

Cara famíglia della Fraternità, i nostri (santi) patroni sono con noi, e non ci arrendiamo mai. Siamo più sani che mai. Vi invito alla preghiera úmile e adorante alla maniera di Benedetto, Giovanni-Maria e di Teresa, i nostri amici… i nostri difensori!

Vi benedico,

Don Michel Rodrigue».


Note

[1] Così afferma il decreto di approvazione della nuova fraternità.

[2] Per un approfondimento di questa tematica rimando al mio artícolo “La venuta intermédia di Gesú e il millènnio felice”.

[3] Il 18 Agosto 2020 la Madonna avrebbe dato a Gisella Cardia, veggente della presunta apparizione di Trevignano Romano un messaggio simile: «Figli miei, vi chiedo di fare scorte di cibo per almeno tre mesi, vi avevo già detto che sarebbe stata un’illusione la libertà concessa, sarete costretti ancora una volta a stare nelle vostre case, ma questo tempo sarà peggiore perché la guerra civile è prossima…» [vai al sito delle apparizioni].

[4] L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha sospeso l’autorizzazione all’utilizzo di idrossiclorichina per il trattamento del COVID-19 al di fuori degli studi clinici.

[5] Per approfondimento rimando al discorso tenuto del ricercatore Pasquale Mario Bacco tenuto nella Sala stampa della Camera dei Deputati il 28 luglio 2020 all’incontro Coronavirus: emergenza sanitaria o democratica?​

[6] Riferimento alla luce (o fiamma) che apparirà a chi deve essere guidato ad un riúgio o che indicherà la pròpria casa come il rifúgio in cui stare.

[7] Riferimento all’avvertimento e agli eventi ad esso correlato.

[8] Questo messaggio ha iniziato a realizzarsi con l’ondata pandemica dovuta al virus SARS-CoV-2, responsabile della malattia COVID-19.

[9] Riferimento alle diverse identità di gènere non conformi al sesso biològico.

[10] Vedere nota nota 6.

[11] L’apparizione di la Salette (Francia, 19 settembre 1849) è riconosciuta dalla Santa Sede come soprannaturale. Per leggere il messaggio di la Salette: Mélanie Calvat, L’apparizione della Santissima Vergine sulla montagna di la Salette il 19 settembre 1846, Lecce 1879, traduzione del dott. Obertello Luca.

[12] L’apparizione di Akita (Giappone, 6 luglio – 13 ottobre 1973) è stata riconosciuta di origine soprannaturale il 22 Aprile 1984 dal vescovo John Shojiro Ito (vedi lettera). Per leggere i tre messaggi clicca qui.

[13] Al tempo della comunicazione di questo messaggio solo la Città di Wuhan (Cina) avevano adottato misure di isolamento/blocco (en.: Lockdown). L’organizzazione Mondiale della Sanita (OMS) dichiarò lo stato di pandemia globale per il SARSCoV-2 solo l’11 marzo 2020. Il Canada ha iniziato ad adottare misure di quarantena solo dal 25 marzo 2020.

[14] Questa consegna vale anche per l’Itàlia. Vedere nota 3.