Pubblicato il

I medici devono curare con due scienze: quella medica e quella dell’amore

Tante volte ci si imbatte nella tiepidezza e nell’aridità di cuore di troppi medici, incapaci di trasmettere ai loro pazienti nient’altro all’infuori della loro scienza medica.
Non sono, cioè, capaci di andare oltre i loro “camici”, per così dire,  e non riescono a offrire ai loro pazienti la cura completa di cui hanno veramente bisogno. Quella cura che dovrebbe essere fatta certamente di scienza medica, ma anche di carità, sensibilità, empatia, compassione, ascolto, comprensione e conforto. Continua a leggere I medici devono curare con due scienze: quella medica e quella dell’amore

Pubblicato il

Amare significa avere qualcuno nel cuore, Dio

Dio non ci ama globalmente, ma individualmente. Il semplice fatto di esistere è la prova del suo infinito eterno amore, perché dall’eternità ci scelse.
Solamente a te tocco’ questo privilegio, non tra migliaia e milioni di esseri, ma tra un’infinità di esseri che poteva aver scelto al tuo posto e non li creò. Siamo una scelta tra un’infinità di possibilità per il solo fatto che esistiamo è la prova più grande della predilezione di Dio per ognuno di noi. Ciascuno di noi e’ insostituibile, come esemplare unico di una collezione, perché Dio è un artista che non si ripete. Una foglia non si ripete, ne si ripetono le impronte digitale di una persona, e neppure un’anima si ripete. È quella che si perde, Dio non la ripeterà mai più in tutta l’eternità. Dio ci ama più di quanto non possiamo amarci noi stessi. Ci ama come ama se stesso.

Quanto sarà grande lo strazio di Dio, quando sarà separato da noi eternamente qualora lo rifiutassimo! Dio é amore. E resta tale anche se rifiutato e disprezzato. Questa è la grande tragedia di Dio. Noi a volte lo vediamo come un tiranno che esige sempre di più, ma altro non è che di amore e di supplica di lasciarsi amare e di essere amato. Il Creatore dell’universo elemosine al tuo amore! Dio per essere felice, non ha bisogno dell’uomo, ma ama l’uomo come se dovesse essere eternamente infelice senza di lui. Santa Caterina di Genova dice che Dio ama tanto l’anima da sembrare Lui lo schiavo è l’anima a Dio. Anche noi abbiamo una nostalgia di Dio, una grande nostalgia che ci portiamo dentro dalla nascita. Dio e amore, e noi che siamo stati creati a sua immagine, siamo amore puro e tutte le nostre cellule sono amore create per l’amore.

Quello che ci separa da Dio è l’io, l’amore per se stessi. Quando ci mettiamo al primo posto. Per questo l’unione con Dio si realizza soltanto con la morte dell’io. Quando scompare il nostro io, dentro di noi Dio viene ad abitarci. L’amore tende sempre a fare di due cose una sola. Qui sulla terra, nessun essere giunge a essere una sola cosa. Solamente Dio può essere una sola cosa con l’anima, senza cessare di essere due…

Amare significa avere qualcuno nel cuore, Dio.

Monica Capasso

Pubblicato il

Dio è sempre con noi

Non di rado ho sentito dire “Dio mi ha abbandonato”, “Dio non mi ascolta” o “Non so dove sia Dio”.
Viviamo di fretta, immersi nella routine e nelle migliaia attività che il mondo di oggi ci richiede. Tante cose possono farci perdere il senso della nostra vita e in qualche momento possiamo arrivare a sentirci disorientati e soli. Continua a leggere Dio è sempre con noi