Pubblicato il

Sant’Efrem Nuovo Martire: un esempio e un ammonimento per i cristiani

Il 2 maggio 2011 il Santo Sinodo della Chiesa Greca ortodossa di Costantinopoli presieduto da Sua Santità Bartolomeo ha innalzato agli onori degli altari il santo martire Efrem di Nea Makri, città situata sul litorale Egeo della regione greca della Attica. Pochi anni dopo, il 24 aprile 2014, anche la Metropolia Ortodossa di Aquileia decise, nella Sessione del Santo Sinodo, di onorare Sant’Efrem Nuovo Martire come santo. Veniva così ufficializzato sia nell’oriente che nell’occidente greco ortodosso il culto ad uno dei santi più venerati dai cristiani greco ortodossi negli ultimi quarant’anni, il cui luogo di sepoltura era divenuto ed è tutt’ora meta di pellegrinaggi da Paesi anche lontani. Continua a leggere Sant’Efrem Nuovo Martire: un esempio e un ammonimento per i cristiani

Pubblicato il

Monica Capasso: in fin di vita per crepacuore

Monica Capasso, la donna affetta da Linfangioleiomiomatosi divenuta un punto di riferimento per tanti malati, affascinati dal suo coraggio nel vivere la malattia e dalla sua fede in Gesù, da ieri si trova ricoverata in un ospedale napoletano a seguito di un grave scompenso cardiaco. Il suo cuore è stato messo a dura prova da un grave trauma psico-fisico. Continua a leggere Monica Capasso: in fin di vita per crepacuore

Pubblicato il

Papa Francesco: “I fedeli devono essere per il vescovo ciò che il vitello è per la mucca”

Molti miei lettori, scandalizzati dalla situazione attuale della chiesa cattolica, mi hanno domandato se fosse lecito per un cattolico far presente la propria critica ai sacerdoti, ai vescovi e finanche al papa. È una domanda che mi è stata posta dai più con dolore e disagio, alla quale è giusto rispondere. La risposta a questa domanda è: “certo che sì”. Il Codice di Diritto Canonico vigente, infatti, regola questo diritto/dovere con le seguenti parole:

«In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l’integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l’utilità comune e la dignità delle persone» (CIC 212, §3)

Continua a leggere Papa Francesco: “I fedeli devono essere per il vescovo ciò che il vitello è per la mucca”

Pubblicato il

Ma papa Francesco crede nell’inferno?

In questi giorni sono andata a fare visita al dott. Flaviano Patrizi per intervistarlo in merito alla missione che condivide con la dottoressa Gloria Polo. L’intervista ha però preso, fin dalle prime battute, una direzione inaspettata, ma provvidenziale perché ci ha permesso di approfondire una tematica molto importate: papa Francesco crede o non crede nell’inferno così come è insegnato dal Magistero Cattolico? Ecco il testo dell’intervista. Continua a leggere Ma papa Francesco crede nell’inferno?